lunedì 16 gennaio 2017

15

Tiramisù di pandoro


Buon lunedì a tutti ! 😊

Oggi vi suggerisco una ricettina utile per consumare il pandoro avanzato dalle feste natalizie appena trascorse.
Il tiramisù di pandoro: cremoso e goloso come il tiramisù tradizionale.

In realtà il mio scopo non era riciclare il pandoro, poiché io lo adoro e lo mangio volentieri anche a colazione, ma cercavo un dolcetto veloce e buono per concludere la cena del 31 dicembre e cosi, complice anche il fatto di aver trovato il mascarpone in offerta all'Esselunga 😎, ho pensato di realizzare questo tiramisu di pandoro servito in coppette di vetro monoporzione.

E' piaciuto a tutti : non ho inventato niente di nuovo lo so, ma alle volte le cose più semplici e banali sono quelle che riscuotono maggior successo e cosi ve lo propongo.  😉

Buon inizio settimana a tutti da Saretta !



Tiramisù di pandoro

Ingredienti x6 persone

500 gr di mascarpone
3 uova
5 cucchiai di zucchero
caffè
pandoro tagliato a fette (io ho usato un coppapasta delle stesse dimensioni dei miei bicchierini)

Procedimento:

Iniziamo con il tagliare il pandoro a fette.

Prepariamo il caffè e lasciamolo raffreddare
Intanto prepariamo la crema: separiamo i tuorli dagli albumi.

Con uno sbattitore montiamo gli albumi.
Poi montiamo a parte i tuorli con lo zucchero. Uniamo il mascarpone e mescoliamo.
Quindi uniamo anche gli albumi montati a neve e mescoliamo dal basso verso l'alto per non smontare il composto.

Prendiamo il pandoro e bagniamolo con il caffè.
Prendiamo una terrina o dei bicchierini e mettiamo sul fondo un pò di crema.
Quindi copriamo con il pandoro bagnato, poi ancora crema e cosi via. Io ho fatto 3/4 strati.

Terminiamo guarnendo con del cacao amaro.

Saretta consiglia: 

Ottimo e veloce ! 😊

Vi consiglio di prepararlo il giorno prima e di mettere il cacao amaro poco prima di servirlo.
Mi scuso per le foto pessime, ma ho avuto davvero pochissimo tempo per realizzarle.

Zoom cremoso 😋


Un abbraccio e buon inizio settimana a tutti ! Fate i bravi, né ! 😉💖

venerdì 13 gennaio 2017

28

Torta supercioccolatosa di Leonardo


 

Benritrovata gente del dolce mondo!
Le feste sono definitivamente finite 😕
Per tirarci su il morale vi offro una fetta di questa bomba al cioccolato 😂
Lo conoscete l'amore che ho per il cioccolato, vero?

Questa ricettina meravigliosa me l'ha passata Leonardo...il nipote del mio ragazzo: 11 anni, goloso e da poco ha cominciato a dilettarsi con i fornelli!😎
Andando avanti di questo passo diventerà un bravissimo pasticcere.
Concorrenza in famiglia, come dice sempre il suo papà Matteo? 😹 
Ma va...io sarei la sua prima fan! e aspetto "l'apertura" del dolce mondo di Leo !!! 💖

Eccovi allora la ricetta di questa torta super cioccolatosa che più cioccolatosa non si può!
La dovete provare!!

Un bacio a tutti da Saretta! 

Torta supercioccolatosa di Leonardo

Ingredienti:

150 gr di farina autolievitante
50 gr di cacao amaro
2 cucchiaini di lievito
200 gr di burro morbido
200 gr di zucchero di canna (io ho usato lo zucchero bianco)
1 cucchiaino ammezzo di estratto di vaniglia (io ho usato una bustina di vanillina)
4 uova grandi

Per la crema ganache:

150 gr di cioccolato fondente
150 ml di panna fresca

Tortiera da 20 cm di diametro

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi
Metti il cacao, la farina ed il lievito setacciati in una terrina capiente.
In un'altra terrina, sbatti il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e soffice ed unire la vaniglia.
Aggiungi un uovo per volta, aggiungendo a cucchiaiate anche il composto di farina.
Versa il composto nella tortiera precedentemente imburrata o coperta da carta forno.
Livella bene la superficie e cuoci per 40/45 minuti

Per la ganache al cioccolato: sciogli il cioccolato con il burro in un pentolino a fiamma bassa oppure a bagnomaria
Fai raffreddare per 20 minuti poi metti in frigorifero per 30 minuti, deve avere la consistenza del burro.
Spalma la ganache su tutta la torta



Saretta consiglia: 

L'unica modifica che ho fatto io, per mancanza di tempo, riguarda la ganache: l'ho messa in frigorifero ma, dopo averla fatta raffreddare 15 minuti, l'ho colata subito sulla torta.

Ah, la ricetta originale diceva di decorare con riccioli di cioccolato bianco...io ho utilizzato le gocce di cioccolato bianco

Felice fine settimana a tutti ! Fate i bravi, né ! ;)

giovedì 22 dicembre 2016

13

Biscotti orsetti che abbracciano la mandorla



Buon pomeriggio gente del Dolce Mondo !
E' quasi Natale!!
Natale per me significa anche biscotti...biscotti...e biscotti !

Sto lavorando un sacco ma nei ritagli di tempo (equivale a dire nelle pause pranzo) mi sto dedicando alla preparazione dei biscotti natalizi!
Ho comprato tanti sacchettini trasparenti e li voglio riempire con diversi tipi di biscotti e regalare ad amici e parenti.

Questi orsetti sono facilissimi da preparare e sono troppo dolci... non trovate? E' quasi un peccato mangiarli ! (ho detto quasi eh ! ;) )

Ragazzi, io spero di riuscire a postarvi un'altra ricettina prima di Natale...ma nel caso non ce la facessi, vi auguro in anticipo un Natale dolcissimo..pieno di amore e felicità !
Un abbraccio a tutti da Saretta !

Eccovi la ricetta dei biscotti orsetti che abbracciano la mandorla!


Biscotti orsetti che abbracciano la mandorla

Ingredienti:

300 gr di farina
120 gr di zucchero
180 gr di burro
3 tuorli
la buccia grattugiata di un limone
una bustina di vanillina

Procedimento:

In una ciotola mescoliamo lo zucchero con la farina. Uniamo il burro morbido a pezzetti, i tuorli e gli aromi.
Mescoliamo bene e formiamo una palla liscia.
Stendiamo l'impasto e ricaviamo con uno stampino tanti orsetti.


Posizioniamo su di una teglia coperta da carta forno. Mettiamo una mandorla in mezzo alle braccia di ogni orsetto e, delicatamente spostiamo le braccia sopra la mandorla facendo un po di pressione in modo che in cottura non si aprano.

Inforniamo a 180 gradi per 15 minuti circa



Saretta consiglia: 

Potete farli anche in versione salata...un'idea deliziosa per un aperitivo !
Io avevo solo le mandorle senza pellicina...ma se le avete utilizzate quelle con la pellicina...essendo più scuro il contrasto con la frolla è maggiore!

Un bacio a tutti da Saretta! Fate i bravi, né !